top of page

Thu, 23 May

|

Crema

57 GIORNI - STRADE DI LEGALITÀ

57 GIORNI - STRADE DI LEGALITÀ
57 GIORNI - STRADE DI LEGALITÀ

Orario & Sede

23 May 2024, 21:00 – 22:30

Crema, Largo Falcone e Borsellino, 26013 Crema CR, Italia

L'evento

GIOVEDÌ 23 MAGGIO 2024

57 GIORNI - STRADE DI LEGALITÀ

A causa delle condizioni meteorologiche incerte siamo costretti a modificare il programma della serata di commemorazione in ricordo delle vittime di Capaci.

Il ritrovo sarà sempre domani, giovedì 23 maggio in Largo Falcone e Borsellino alle ore 20.45. In questa sede il Sindaco procederà alla deposizione della Corona d'alloro insieme alla Presidente della Consulta Giovani del Comune di Crema.

L'invito è poi a proseguire la serata con il consueto concerto dell'Orchestra CreMaggiore, inizialmente previsto in Largo Falcone e Borsellino, ora spostato presso la Sala Ostaggi del Comune di Crema con inizio fissato per le ore 21.15.

La Consulta Giovani Crema è lieta di presentare, per il settimo anno consecutivo, il progetto “57 giorni, Strade di Legalità”. In questi sette anni la Consulta Giovani Crema si è impegnata nella promozione della legalità e della lotta alla mafia con incontri in piazza e in remoto e anche quest’anno vogliamo continuare a percorrere questa strada. Il percorso che presentiamo avrà come filo conduttore il tema del carcere, con una serie di eventi volti ad approfondire diverse sfumature e prospettive di tale fil rouge.

L’edizione 2024 verrà inaugurata giovedì 23 maggio: alle ore 21:00 la Presidentessa della Consulta Giovani Martina Carioni e il Sindaco di Crema Fabio Bergamaschi depositeranno la corona d’alloro in Largo Falcone e Borsellino in memoria delle vittime della Strage di Capaci. La cerimonia sarà accompagnata dagli strumenti dell’orchestra Cremaggiore.

Lunedì 27 maggio alle ore 21 CremArena ospiterà l’evento “Incontri improbabili”, un incontro volto ad approfondire il tema della Giustizia Riparativa. Con tale finalità, la serata vedrà in dialogo quattro tra i protagonisti del percorso che ha portato alla scrittura de “Il libro dell’incontro” (Il Saggiatore, 2105): Agnese Moro (figlia di Aldo Moro), Grazia Grena (già appartenente ai gruppi armati e ora presidente di Loscarcere), Guido Bertagna (mediatore) e Elena Pezzotti (una tra le persone che parteciparono al gruppo come testimoni dell’incontro). Il libro dell’incontro nasce da un gruppo numeroso di vittime, familiari di vittime e responsabili della lotta armata che ha iniziato a incontrarsi, a scadenze regolari e con assiduità sempre maggiore, per cercare – con l’aiuto di tre mediatori – una via altra alla ricomposizione di quelle fratture legate ai conflitti dei cosiddetti ‘anni di piombo’.

Nelle prossime settimane seguiranno altre serate e iniziative dedicate a promuovere la legalità e approfondire il tema del carcere.

Per maggiori informazioni:

Consulta Giovani Crema

Condividi questo evento

bottom of page