top of page

sab 09 set

|

Crema - Libreria Cremasca

STORICI IN LIBRERIA - MARIO ISNENGHI

Presentazione del libro

La registrazione è stata chiusa
Scopri gli altri eventi
STORICI IN LIBRERIA - MARIO ISNENGHI
STORICI IN LIBRERIA - MARIO ISNENGHI

Orario & Sede

09 set 2023, 16:00

Crema - Libreria Cremasca, Via Dante Alighieri, 20, 26013 Crema CR, Italia

Info sull'evento

SABATO 09 SETTEMBRE 2023 

RASSEGNA: STORICI IN LIBRERIA - MARIO ISNENGHI 

Alle ore 16.00, nelle scuderie di Palazzo Terni de’ Gregorj (via Dante Alighieri, 20 – Crema), si terrà il nono appuntamento della rassegna ‘Storici in libreria’, organizzata dalla Libreria Cremasca in collaborazione con la Società Storica Cremasca e l’associazione FuoriDalMediaEvo. Ospite sarà MARIO ISNENGHI che, intervistato Simone Montorfano (FuoriDalMediaEvo) e Claudio Scuto (FuoriDalMediaEvo), presenterà: Mario Isnenghi, Storia d’Italia. I fatti e le percezioni dal Risorgimento alla società dello spettacolo, Laterza, Bari 2011.

«C’è una parola che sembra la più conveniente a definire la fase in cui viviamo e che intendo far mia per orientare alla scrittura e alla lettura. È la parola ‘percezione’. Questa parola difficile è diventata ultimamente una pacifica protagonista del lessico giornalistico e della cronaca d’ogni giorno. Nella realtà ‘virtuale’ che ci penetra e ci avvolge, conta quello che uno ‘percepisce’ non il fatto in se stesso, e sembra anzi grazioso far spallucce al ‘fatto in sé’. I fatti con cui abbiamo a che fare sono – sarebbero – le nostre percezioni. Viviamo come se veri fossero, quindi sono veri per noi. Se è così, allora è andata proprio in questo modo. Per ‘loro’ – un buon numero di uomini e di donne, per diverse generazioni, fino a noi – l’Italia c’era, era vera, come spazio pubblico del loro anche individuale esserci e vivere. Racconterò questo, una storia dell’Italia via via percepita e raccontata nell’Otto e nel Novecento». È da questa prospettiva, dalla testimonianza di intellettuali, patrioti e politici che hanno partecipato alla costituzione della nazione, dai testi che hanno costruito il romanzo collettivo della nostra identità, che Mario Isnenghi tesse la storia d’Italia, a partire da Alessandro Manzoni fino alla cronaca degli ultimi decenni.

MARIO ISNENGHI, veneziano, laureato in Letteratura italiana contemporanea, ha insegnato alle magistrali e negli istituti tecnici, è poi passato all’Università per Storia del Giornalismo a Padova e Storia contemporanea a Torino e a Venezia. Il suo ‘classico’, Il mito della Grande guerra, viene ristampato dal 1970 ed è oggi all’ottava edizione (il Mulino). Ha diretto e dirige collane di storia veneta per Marsilio, Poligrafo, Cierre. Collabora con quotidiani nazionali e locali, Rai Storia, ed è direttore della rivista “Venetica”. È presidente onorario dell’Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della Società Contemporanea. Tra le numerose opere si segnalano: L’Italia in piazza, Mondadori, 1994, poi il Mulino; la direzione de I luoghi della memoria nell’Italia unita, Laterza, 3 volumi, ristampati e tradotti in francese; e un’altra impresa collettiva in più volumi, Le guerre degli italiani (Utet, 2008). Fra le opere recenti: Ritorni di fiamma. Storie italiane, Milano, Feltrinelli, 2014; Oltre Caporetto. La memoria in cammino. Voci dai due fronti, Venezia, Marsilio, 2018, con Paolo Pozzato; Vite vissute e no. I luoghi della mia memoria, Bologna, il Mulino, 2020; Se Venezia vive. Una storia senza memoria, Venezia, Marsilio, 2021; in ultimo, di prossima uscita, Tragico controvoglia. Studi e interventi 1968-2022, Vicenza, Ronzani, 2023.

FuoriDalMediaEvo è un’associazione culturale aperta, nata a Como nel 2008, che si propone di: creare momenti di confronto ed esperienza sottratti alla logica della comunicazione tele-visiva, propagandistica, pubblicitaria; sviluppare e diffondere un pensiero critico nei confronti della società dello spettacolo; stimolare un confronto sulle coerenze necessarie tra i comportamenti, gli stili di vita e le idee; sostenere la convinzione che solo il pluralismo delle esperienze sociali può fondare un autentico pluralismo nell’informazione; sostenere il principio che deve essere l’informazione un corollario dell’esperienza e non l’esperienza un corollario dell’informazione.

MODALITÀ DI ACCESSO

INGRESSO LIBERO fino a esaurimento dei 64 posti.

È CONSIGLIATA la PRENOTAZIONE: 0373 229092  o libreria.cremasca@gmail.com

Via Dante Alighieri 20, Crema - 26013 Crema (CR)

Condividi questo evento

bottom of page