top of page

dom 30 apr

|

Crema - Sala Cremonesi

UNA VITA PER L'ARTE - FELICE VANELLI

Dipinti, affreschi, sculture 1953-2016

La registrazione è stata chiusa
Scopri gli altri eventi
UNA VITA PER L'ARTE - FELICE VANELLI
UNA VITA PER L'ARTE - FELICE VANELLI

Orario & Sede

30 apr 2023, 17:00

Crema - Sala Cremonesi, Piazzetta Winifred Terni de Gregorj, 5 - 26013, 26013 Crema CR, Italia

Info sull'evento

DOMENICA 30 APRILE 2023 

PRESENTAZIONE del VOLUME 

"UNA VITA PER L'ARTE

Dpinti, affreschi, sculture 1953-2016" di FELICE VANELLLI 

che si terrà alle ore 17.00 presso la Sala Cremonesi del Centro Culturale Sant'Agostino in Piazzetta Terni de Gregorj a Crema. 

Nel contesto della promozione culturale promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Crema, c’è una proposta di evento per commemorare la vita e l’opera dell’artista Felice Vanelli, previsto nella giornata di domenica 30 aprile 2023 alle ore 17,00, durante il quale verrà presentato il volume Felice Vanelli. Una vita per l’arte. Dipinti, affreschi, sculture 1953-2016 di Pasqualino Borella, edito nel 2016 da PMP Lodi. L’evento si terrà presso Sala Cremonesi del Centro Culturale Sant’Agostino di Crema, ingresso dalla piazzetta Winifred Terni de Gregorj 5, Crema. Il volume sarà presentato e commentato dall’autore stesso. Sarà un’opportunità irripetibile per comprendere le opere di pittura, affresco e scultura dell’artista Felice Vanelli.

L’artista è nato a Lodi, ma si può ritenere cremasco di elezione per cultura e per radici materne; la madre, Vailati Luigia, era infatti nata a Vaiano Cremasco nel 1910. Tra i suoi studi si annoverano la Scuola d’affresco al Castello Sforzesco di Milano, negli anni dal 1960 al 1965 circa, e la Scuola Libera del Nudo presso l’Accademia di Brera di Milano. L’artista ha sviluppato nel corso della sua vita anni una tecnica rigorosa, con esiti pregevoli che restituiscono l’immagine di autore serio e rispettoso dei canoni dell’arte classica.

Il talento di Vanelli venne dapprima scoperto da don Sante Tosi nel 1966; di lì a breve, gli commissionò la realizzazione di un ampio affresco nel battistero della parrocchiale di S. Lorenzo Martire, il cui tema era il Battesimo di Cristo; una tematica iconografica cara all’artista, che ne ha ripercorso trasversalmente tutta l’opera, è infatti la rappresentazione di Cristo. Di grande valore anche il ciclo degli affreschi dedicato al racconto delle vicende di S. Lorenzo, commissionato dallo stesso don Sante per la parrocchiale nel 1964; su questo lavoro è stato pubblicato un libro a cura di Bruno Sangalli, edito da Credito Cooperativo di Dovera e Postino. Nel 1973 nel Santuario della Beata Vergine del Pilastrello, popolarmente conosciuto come Chiesa dei Santoni, l’artista ha elaborato due bassorilievi in cotto, rappresentando l’Apparizione della Madonna a Caterina, ragazza sordomuta.

Condividi questo evento

bottom of page