ven 29 mar | Museo Civico di Crema sala fra' Agostino

Le funzioni del potere, la cultura classica latina e la festa rinascimentale.

Conferenza "L'arco di Albrecht Durer per Massimiliano I d'Asburgo"
La registrazione è stata chiusa
Le funzioni del potere, la cultura classica latina e la festa rinascimentale.

Orario & Sede

29 mar 2019, 21:00
Museo Civico di Crema sala fra' Agostino, Piazzetta W. T. Gregorj, 5, 26013 Crema CR, Italia

L'evento

L’Associazione degli ex alunni del Liceo Ginnasio “A. Racchetti” di Crema è lieta di invitarvi alla conferenza

"Le funzioni del potere, la cultura classica latina e la festa rinascimentale. L’arco di Albrecht Dürer per Massimiliano I d’Asburgo". Relatrice sarà la prof.ssa Roberta Carpani, docente di Storia del teatro e dello spettacolo all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Nel periodo dell’Umanesimo, i testi principali della cultura classica sono riscoperti e intensamente studiati, commentati, pubblicati: l’eredità classica modella la nuova concezione dell’uomo e i percorsi del sapere in tutti gli ambiti della conoscenza. Il classicismo è la chiave per comprendere alcune delle opere più importanti fra Umanesimo e Rinascimento: è il caso della Porta dell’Onore di Albrecht Dürer per Massimiliano I d’Asburgo. Nella primavera del 1512 Massimiliano I, imperatore del Sacro Romano Impero, concepisce uno dei più sorprendenti strumenti di propaganda: un maestoso arco trionfale su carta, un grande poster alto e largo oltre tre metri, raffigurante il Trionfo degli Asburgo dalle origini antichissime alle conquiste presenti. Per trasfigurare la storia in mito, per fingere la realtà in simboli perenni, l’imperatore chiama il grande Albrecht Dürer Albrecht Dürer, l’artista tedesco che dal Rinascimento italiano aveva imparato ad attualizzare i classici. Le 192 incisioni compongono un meraviglioso tripudio di parole e immagini, destinate, grazie alla riproducibilità della stampa, a resistere quasi più del marmo e a essere diffuse presso le principali corti europee. La comunicazione politica raggiunge qui una delle vette più alte per la qualità artistica dell’opera, attraverso i linguaggi figurativi e verbali plasmati dai modelli classici.

Condividi questo evento